Skip to main content

Menti Resilienti – Quattro esercizi per il pensiero creativo: artisti della nostra vita

La creatività è una strada di benessere e felicità: una mente creativa è associata a una buona salute mentale, alla resilienza, perseveranza, autonomia, flessibilità e alla capacità di sfruttare al meglio i momenti di pausa e rilassamento, sfuggendo la noia e lasciando, invece, che il libero flusso delle idee trovi associazioni nuove e originali.

Educare i bambini a una sana creatività è una priorità nel metodo Montessori, applicato nell’Assisi International School insieme alla Pedagogia per il Terzo Millennio, che permette di trasferire i frutti della più innovativa ricerca neuroscientifica e psico-pedagogica alla formazione. Allenarsi alla creatività è anche una priorità per gli adolescenti, che possono essere inibiti dall’ansia che caratterizza la loro fase evolutiva. I ragazzi possono essere aiutati a coltivare il pensiero creativo programmando attività flessibili e aperte, con varie risorse di apprendimento, incoraggiando le idee degli studenti e la molteplicità delle prospettive, favorendo un clima di fiducia, rispetto ed equilibrio tra libertà e orientamento.

Come fare per sviluppare la creatività, in ogni fase della nostra vita? Uno strumento per incrementarla è la meditazione, per esempio nella forma del Quadrato Motor Training, un training motorio ideato da Patrizio Paoletti per migliorare le funzioni cognitive, la coordinazione e l’attenzione. Un recente articolo su Psychology Today ci propone anche quattro semplici esercizi per alimentare il pensiero creativo nella nostra vita di tutti i giorni, per grandi e piccini:

  1. Di fronte a un problema, non fissiamoci su un pensiero convergente, che preveda solo un’unica soluzione, ma coltiviamo il pensiero divergente, che prefigura diverse soluzioni. Chiediamoci, per esempio: quali modi diversi potrebbero esserci per affrontare questa situazione? Come la si risolverebbe tra cent’anni? Se fossi più giovane o più anziano, come mi comporterei?
  2. Troviamo nuovi utilizzi per vecchi oggetti: una bottiglia vuota che cosa potrebbe diventare? In questo modo, supereremo il pensiero logico, per aprirci a nuove idee e associazioni.
  3. Invece di concentrarci solo su idee che reputiamo appurate e corrette, consideriamo un numero maggiore di proposte e ipotesi, concedendoci di sperimentare la quantità e non solo la qualità. Rinunciando a selezionare sempre le stesse e sicure opzioni, abbracceremo la possibilità di fare qualcosa per la prima volta: possiamo assaggiare un piatto nuovo, leggere un libro di un genere diverso, scoprire nuovi posti, musiche e culture.
  4. Liberiamoci dalla paura del giudizio altrui, ma sperimentiamo nuove soluzioni seguendo la nostra intuizione e curiosità, senza cercare necessariamente l’approvazione degli altri, ma nel piacere dell’esplorazione.

Con piccoli esercizi quotidiani, sperimenteremo sempre di più la gioia e il divertimento di un approccio più creativo alla vita perché, in fondo, come diceva Einstein, la creatività non è altro che un’intelligenza che si diverte.

 

Bibliografia
  • Cropley, A. J. (1990). Creativity and mental health in everyday life. Creativity Research Journal3(3), 167-178.
  • Fredericks, A. (2023). 4 Phrases That Torpedo Your Creativity, Psychology Today. https://www.psychologytoday.com/us/blog/creative-insights/202311/4-phrases-that-torpedo-your-creativity
  • Garfield, S. J., Cohen, H. A., & Roth, R. M. (1969). Creativity and mental health. The Journal of Educational Research, 147-149.
  • Raffaelli, Q., Malusa, R., de Stefano, N. A., Andrews, E., Grilli, M. D., Mills, C., … & Andrews-Hanna, J. R. (2023). Creative Minds at Rest: Creative Individuals are More Associative and Engaged with Their Idle Thoughts. Creativity Research Journal, 1-17.
  • van der Zanden, P. J., Meijer, P. C., & Beghetto, R. A. (2020). A review study about creativity in adolescence: Where is the social context?. Thinking Skills and Creativity38, 100702.
  • Xu, Y., Shao, J., Zeng, W., Wu, X., Huang, D., Zeng, Y., & Wu, J. (2021). Depression and creativity during COVID-19: psychological resilience as a mediator and deliberate rumination as a moderator. Frontiers in psychology12, 665961.
Immagini

Sii parte del cambiamento. Condividere responsabilmente contenuti è un gesto che significa sostenibilità

Potrebbe interessarti

    Iscriviti alla newsletter

    NEWSLETTER GEN

    Modulo per l'iscrizione alla newsletter FPP

    Nome(Obbligatorio)
    Email(Obbligatorio)
    Privacy Policy(Obbligatorio)
    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.