Skip to main content

Rischi e risorse del digitale: il report della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Il nuovo report sullo stato della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approfondisce le potenzialità dell’ambiente digitale per il benessere e l’educazione di bambini e ragazzi.

Il 20 novembre 1989 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sanciva i diritti inviolabili di ogni bambino, a prescindere da nazionalità, etnia, sesso e condizione sociale. Undici anni dopo, il 20 novembre del 2000, nasceva Fondazione Patrizio Paoletti, per contribuire alla ricerca neuro-psicopedagogica e diffondere programmi educativi basati sulla ricerca scientifica, in Italia e nel Mondo.

Oggi la formazione ha un nuovo fronte e orizzonte di sviluppo, ossia il digitale. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite riconosce il digitale come strumento per la realizzazione dei diritti dei minori. Le nuove tecnologie sono potenziali risorse per l’apprendimento, vere e proprie espansioni dell’ambiente educante, che necessitano di inclusione e sicurezza digitale. Con uno sguardo anche all’intelligenza artificiale. Secondo il report sullo stato della Convenzione, l’intelligenza artificiale può contribuire allo sviluppo di opportunità educative e di supporto emotivo.

Un terzo degli utenti internet di tutto il mondo è composto da minori. Nonostante le forti disparità di accesso al web. Alla fine del 2020, circa due terzi dei bambini e adolescenti del mondo non aveva connessione internet, con una disuguaglianza aggravata dalle crisi umanitarie. I bambini trascorrono sempre più tempo online, ma il veloce sviluppo delle tecnologie non è sempre accompagnato da un’adeguata legislazione, formazione e sicurezza. Sono alti i rischi di esposizione a contenuti dannosi o inaffidabili come le fake news, problematiche di privacy, protezione dei dati, cyberbullismo e dipendenza dal web, per rispondere ai quali Fondazione Patrizio Paoletti mette a disposizione webinar gratuiti, sulla salute digitale e sui rischi e vantaggi dei social network, il cui uso influisce sull’autostima degli adolescenti.

La formazione online è la nuova frontiera e sfida educativa. Questo il tema dell’intervento di Fondazione Patrizio Paoletti all’evento BTO, a Firenze lo scorso 23 novembre. Marco Benini, responsabile interventi socio-educativi Italia e Mondo dell’Ente è intervenuto per condividere la prospettiva educativa della Fondazione nel panel dal titolo “AI e Società: Inclusione, Trasparenza e Diritto d’Autore nell’Emergente Economia degli Algoritmi”.

 

Bibliografia

Sii parte del cambiamento. Condividere responsabilmente contenuti è un gesto che significa sostenibilità

Potrebbe interessarti

    Iscriviti alla newsletter

    NEWSLETTER GEN

    Modulo per l'iscrizione alla newsletter FPP

    Nome(Obbligatorio)
    Email(Obbligatorio)
    Privacy Policy(Obbligatorio)
    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.