fbpx

“Prefigurare il futuro” nelle scuole d’Italia. È iniziato un meraviglioso viaggio insieme a oltre 1000 studenti, insegnanti e genitori

“Prefigurare il futuro: metodi e tecniche per potenziare Speranza e Progettualità” arriva nelle scuole italiane. Ha preso il via in questi giorni, in 13 scuole secondarie distribuite su tutto il territorio nazionale, un meraviglioso viaggio di sensibilizzazione e formazione per oltre 1000 tra studenti, insegnanti e genitori per imparare a utilizzare i tesori della mente e potenziare capacità come la resilienza, la prefigurazione e la progettualità. Una piattaforma digitale gratuita accompagnerà i beneficiari per 8 settimane in un percorso con incontri in presenza e on line, videolezioni e materiale didattico. Il progetto è ideato da Fondazione Patrizio Paoletti e co-finanziato da Fondazione Mediolanum Onlus. Partner istituzionale è l’Università degli Studi di Padova – Dipartimento FISPPA, che si occuperà di svolgere una ricerca sull’impatto del progetto.

Diventare i migliori amici di noi stessi è davvero possibile. Come? Imparando ad affrontare gli imprevisti, le difficoltà e le incertezze attraverso un allenamento pratico che permette di accogliere il dolore e trasformare le difficoltà in forza e determinazione. L’obiettivo generale del progetto è infatti quello di fortificare le persone per prevedere, prevenire e prepararsi ai cambiamenti presenti nella vita degli individui e delle comunità nel periodo del post Covid-19.

Dall’inizio della pandemia, infatti, i casi di ansia e di depressione sono aumentati in tutto il mondo. L’isolamento sociale e le difficoltà economiche portano a un disagio psichico che può avere conseguenze nel lungo periodo (Nature,2020). L’aumento dell’irritabilità, dei disturbi del sonno e d’ansia è presente nel 65% di bambini di età minore di 6 anni e nel 71% di quelli di età maggiore di 6 anni, fino a 18 anni (Ministero della Salute, 2020).

La sensibilizzazione ai temi che riguardano le risorse positive interiori delle persone e la possibilità di utilizzare strumenti pratici per aumentare la capacità di generare contesti resilienti diventa quindi centrale per tutti gli attori del cambiamento.

La scuola e la famiglia si trovano in prima linea a fronteggiare i cambiamenti individuali, sociali, economici, effetti diretti e immediati dell’emergenza sanitaria COVID19. E sono proprio i ragazzi, i genitori, gli insegnanti e gli operatori che lavorano all’interno della scuola i beneficiari del progetto. Il percorso è costituito dai seguenti interventi: 11 video-lezioni su “Le 10 chiavi della resilienza”, 5 moduli webinar live e 2 video-lezioni sulle mappe mentali.

Il progetto prevede un intervento formativo secondo il Programma-Ascolto e inclusione, con il focus on: Resilienza a favore della scuola. I moduli si concentrano sulla possibilità di coltivare in modo esperienziale la pratica della consapevolezza e della prefigurazione come strumenti di resilienza, attraverso Pedagogia per il Terzo millennio (Paoletti, 2008). Questa metodologia offre un percorso strutturato di auto-educazione e di lifelong learning per diventare più consapevoli e più determinati nel perseguimento dei propri obiettivi di miglioramento personale e di insieme. Nello specifico del percorso verranno condivise diverse tecniche che hanno l’obiettivo di aiutare insegnanti e allievi e genitori nel riconoscere, accogliere e gestire le emozioni allo scopo di prefigurare il futuro.

Scarica la locandina del progetto

ansia, COVID-19, depressione, genitori, insegnanti, prefigurare il futuro, progettualità, resilienza, scuola, speranza, studenti

Iscriviti alla newsletter