fbpx

Fondazione Patrizio Paoletti racconta in una lezione-spettacolo i risultati del progetto “Prefigurare il Futuro” realizzato in 12 scuole con 1240 studenti, insegnanti e genitori

Mercoledì 11 maggio 2022 alle ore 11:00, nella splendida cornice del Teatro Vascello di Roma (Via Giacinto Carini, 78), Fondazione Patrizio Paoletti realizza la lezione-spettacolo “Resilienti: incontri con uomini e donne straordinari” con Patrizio Paoletti, presidente della Fondazione. È l’ultimo appuntamento del percorso “Prefigurare il futuro”, ideato dalla Fondazione Patrizio Paoletti e dedicato a 1240 studenti, insegnanti e genitori di 12 scuole medie e superiori di Lazio, Campania, Sardegna, Lombardia, Marche, Umbria, Puglia e Sicilia.

In apertura, il contributo del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Per partecipare all’evento gratuito, iscriviti qui: bit.ly/resilienti-11-maggio

Parole, musica e neuroscienza si intrecciano in un suggestivo viaggio esplorativo all’interno della “mente resiliente”. Patrizio Paoletti, ideatore dell’iniziativa, conduce il pubblico in una narrazione poetica sul tema della resilienza, intesa come capacità naturalmente insita nell’uomo, in ogni epoca storica, di superare le avversità. Attraverso un excursus letterario di alcuni tra i più grandi poeti, artisti e uomini di pace, ogni partecipante è chiamato a riscoprire i veri tesori della mente resiliente. Al centro della scena la consapevolezza umana: reale punto di partenza per prefigurare un futuro migliore.

Sul palco l’attrice Laura Bartoletti, voce narrante, e la musicista Marianne Gubri all’arpa. In apertura, In apertura, il contributo del Ministro dell’Istruzione Patrizio BianchiPatrizio Paoletti, presidente della Fondazione, e Tania Di Giuseppe, psicologa e responsabile del progetto, presentano la sesta edizione di “Prefigurare il Futuro” con un video-racconto ricco di testimonianze degli studenti, dei genitori e degli insegnanti che hanno preso parte al percorso.

Durato 9 settimane, da marzo a maggio, e articolato in webinar e videolezioni on-line, il progetto ha offerto a ragazzi, famiglie e insegnanti un percorso di sensibilizzazione strutturato per poter posizionare in un orizzonte di senso le crisi e i cambiamenti in corso dopo la pandemia, trasformando le fragilità in forza e determinazione. Adolescenti e adulti infatti, oggi più che mai, hanno bisogno di nuovi strumenti per affrontare i cambiamenti in atto.

Prefigurare il Futuro” ha promosso nelle scuole italiane la resilienza, la speranza e la prefigurazione, tre capacità straordinarie dell’essere umano capaci di trasformare le difficoltà in opportunità di crescita. Lo ha fatto attraverso strumenti pratici, derivati dalle conoscenze sul funzionamento cerebrale. Le neuroscienze, centro d’azione della Fondazione da oltre 20 anni, sono infatti uno strumento utile e innovativo per fortificare ragazzi, insegnanti, genitori e prevedere, prevenire, preparare ai cambiamenti presenti nella vita degli individui e delle comunità nel periodo del post Covid-19.

Abbiamo realizzato questo progetto – afferma Patrizio Paoletti, presidente della Fondazione – per potenziare le risorse di chi sta affrontando le conseguenze più pesanti di questo momento storico, in particolare le nuove generazioni, gli insegnanti e i genitori. Parlo di abilità innate del nostro cervello come la resilienza, la speranza e la prefigurazione. La ricerca di una nuova consapevolezza di sé all’interno di un insieme come il mondo della scuola, può aiutare sia i ragazzi che gli adulti ad affrontare le avversità e a crescere insieme.”

Il progetto è stato ideato da Fondazione Patrizio Paoletti e co-finanziato da Fondazione Mediolanum Onlus. Partner istituzionale è l’Università degli Studi di Padova – Dipartimento FISPPA.

Dopo aver portato Prefigurare il Futuro sui territori colpiti da calamità naturali, come il terremoto in centro Italia o il crollo del Ponte Morandi a Genova – sottolinea la responsabile del progetto Tania Di Giuseppe – quest’anno abbiamo scelto di affrontare l’emergenza educativa che coinvolge i nostri ragazzi, specialmente nella fascia pre-adolescenziale e adolescenziale. La nostra scelta è stata premiata dalla grande partecipazione delle scuole coinvolte e dal grado di soddisfazione espresso dagli studenti, dai loro docenti e genitori. Il 77% ha dichiarato l’importanza e l’utilità dei contenuti presentati nel corso.”

Per saperne di più e per iscriverti: bit.ly/resilienti-11-maggio

cambiamenti, genitori, insegnanti, neuroscienze, opportunità, prefigurare il futuro, prefigurazione, progettualità, resilienza, scuola, speranza, strumenti, studenti, tecniche

Iscriviti alla newsletter