congo

Repubblica Democratica del Congo: cibo, salute, scuola e formazione per vincere povertà e violenza

Scheda sintetica dei progetti

PROGETTO 1
Progetto: Miglioramento delle condizioni di educabilità finalizzate alla fruizione di cicli scolastici di base completi per allievi del Groupe Scolaire Tshiseleka (GST)
Territorio: Mbudi, Commune de Mont-Ngafula
Località: Kinshasa
Ass. sanitaria: attivata
Ass. alimentare: attivata
Riqualificazione scuola: attivata
Formazione: attivata
Beneficiari: 356 bambini
Responsabile locale: Eric Bolasambi Lobota

PROGETTO 2
Progetto: Miglioramento delle condizioni di educabilità finalizzate alla fruizione di cicli scolastici di base completi per allievi del Complexe Scolaire Maman Gina Kumbi Kumbi (CSMGK)
Territorio: Mpile, Commune de Ngaba
Località: Kinshasa
Ass. sanitaria: attivata
Ass. alimentare: attivata
Riqualificazione scuola: attivata
Formazione: attivata
Beneficiari: 414 bambini
Responsabile locale: Eric Bolasambi Lobota

La Repubblica Democratica del Congo è uno Stato dell’Africa Centrale conosciuto per le sue immense risorse naturali ma anche per il clima instabile di guerriglia in cui vive dalla metà degli anni 90.

L’indice di povertà qui è altissimo e la guerra civile, non del tutto conclusa, ha lasciato cicatrici pesanti: milioni di profughi e una situazione sanitaria disperata.

Questo grande Stato nel cuore dell’Africa è popolato da circa 300 comunità tra le quali Teke, Twa, Hutu e Bantu. I rapporti tra le diverse etnie sono complessi e spesso tesi a causa dei conflitti in atto. Rivalità che le potenze straniere hanno saputo abilmente sfruttare per il proprio vantaggio economico.

Sicurezza e ordine pubblico sono precari in tutto il Paese. Kinshasa, la capitale, è la città più popolosa dell’Africa Subsahariana, il centro della vita culturale ed economica. Questa ricchezza, però, tocca solo una minima parte della popolazione, la maggioranza, infatti, vive in bidonville e quartieri degradati stravolti dagli scontri degli anni 90.

congoE il fenomeno degli Sheguè, migliaia di bambini in strada che vagano per la città dormendo all’addiaccio, è lo specchio più triste di un Paese colpito dall’abbandono sociale.

Per dare sostegno primario a bambini e ragazzi appartenenti a famiglie povere e analfabete, Fondazione Paoletti ha attivato due progetti a Kinshasa: quello presso il Groupe Scolaire Thiseleka, attivo nel comune di Mont-Ngafula dal 2007, e quello presso il Complexe Scolaire Maman Gina Kumbi Kumbi, attivo nella baraccopoli di Mpile da gennaio 2013.

Attraverso interventi di tipo scolastico, sanitario e alimentare, i progetti si propongono di garantire a 705 bambini e bambine di frequentare con regolarità la scuola (dalla materna alle medie) e diventare promotori dello sviluppo del territorio. A guidarli nel loro percorso di crescita ci sono gli insegnanti, ai quali sono destinati i seminari pedagogici di Pedagogia per il Terzo Millennio.

Sostieni il progetto

Torna a tutti i progetti

Iscriviti alla Newsletter