E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Le magliette del sorriso - Donna

    Le magliette del sorriso - Donna
    Prezzo: 15,00 €

    Il sorriso è un obbligo sociale! Ci rende più sereni, allunga la vita, fa bene al......

    approfondisci
  • Gli Angeli di feltro

    Gli Angeli di feltro
    Prezzo: 5,00 €

    Riscalda il tuo Natale con un Angelo in feltro da regalare o da appendere a tuo......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / #1milionedipasti, parola ai volontari: "Non vedo l'ora...

News

Bookmark and Share
#1milionedipasti, parola ai volontari: "Non vedo l'ora di ricominciare i miei martedì di distribuzione!"
#1milionedipasti, parola ai volontari: "Non vedo l'ora di ricominciare i miei martedì di distribuzione!"

Il progetto 1 Milione di pasti a Milano si è concluso. Sono più di 80 i volontari che da gennaio ogni martedì e venerdì hanno dedicato alcune delle loro serate alla distribuzione di pasti agli ospiti del centro d’accoglienza di via Mambretti. Persone con storie diverse accomunate da una difficoltà economica che li ha costretti a chiedere aiuto.

Quella che pubblichiamo è la testimonianza di Glenda, trentatreenne insegnante di Merate, che è stata una dei volontari più presenti nell’edizione di quest’anno del progetto:

Ero in un momento in cui cercavo un’esperienza di volontariato che andasse al di là delle attività della mia vita quotidiana, che ne allargasse i confini. Questa cornice si è allargata entrando nel centro di via Mambretti per partecipare al progetto 1 Milione di Pasti.

All’inizio il contatto con volti, occhi e mani sconosciute mi ha fatto sentire debole, quasi impotente di fronte ad una situazione di sofferenza che sentivo molto più grande di me. Già dal primo giorno con il passare delle ore ho capito che non c’era da pensare a quello che potevo fare per quelle persone, ma sorriso dopo sorriso, parola dopo parola, sono state loro ad offrirmi una relazione autentica e naturale. Attraverso la distribuzione di un pasto caldo siamo riusciti a costruire uno spazio reciproco nel quale abbiamo imparato a conoscerci, un incontro ricco di umanità.

Durante l’ultima serata di distribuzione uno dei tanti volontari con cui ho vissuto quest’esperienza mi ha detto: ‘sei entrata in punta di piedi e te ne vai a passo di carica’. Penso questo descriva la sensazione di forza con la quale sono uscita dal centro di via Mambretti ogni sera, la forza della speranza e della voglia di rialzarsi delle tantissime persone che abbiamo avuto la fortuna di aiutare. Sono già pronta e carica per l’anno prossimo, non vedo l’ora di poter tornare ai miei Martedì di distribuzione!”

Glenda