E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Tazza: "Paura e amore..." (PRODOTTO ESAURITO)

    Tazza: "Paura e amore..." (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 10,00 €

    (PRODOTTO MOMENTANEAMENTE ESAURITO) Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza (MINI......

    approfondisci
  • Tazza Giracuori

    Tazza Giracuori
    Prezzo: 10,00 €

    Vivi Appassionatamente, dillo da tutti! E se è vero che il buongiorno si vede dal mattino......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Nepal: formare insegnanti e social workers, ricostruire il...

News

Bookmark and Share
Nepal: formare insegnanti e social workers, ricostruire il futuro di 100 bambini dopo il terremoto
Nepal: formare insegnanti e social workers, ricostruire il futuro di 100 bambini dopo il terremoto

di CIRO SCATEGNI

La Fondazione Paoletti, in collaborazione con l’Unità di ricerca sulla resilienza del Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’Associazione Francesco Realmente Onlus, New Life for Children Onlus e Apeiron Onlus (partner locale), ha realizzato un intervento formativo in Pedagogia per il Terzo Millennio a Kathmandu, in Nepal, destinato a insegnanti e social workers che lavorano quotidianamente con più di 100 bambini.

Il 25 aprile 2015 un fortissimo terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito il Nepal provocando circa 9.000 morti, 8.000 crolli. L’impatto del sisma è stato così forte che ancora oggi, a un anno di distanza, la ricostruzione risulta difficile. Migliaia di bambini, moltissime famiglie vivono ancora in sistemazioni di fortuna e devono far fronte alle temperature estremamente rigide che si registrano in questo Paese.

Il sisma è arrivato a colpire una situazione già molto difficile. Il Nepal ha un altissimo tasso di povertà: un quarto della popolazione vive sotto la soglia nazionale di sussistenza e i servizi sanitari sono insufficienti in molte zone, specialmente in quelle rurali e montane, a causa della complessa geografia del Paese.

In questo contesto, l’intervento pedagogico della Fondazione Paoletti ha l’obiettivo finale di avviare processi di resilienza nei bambini, perché siano in grado di affrontare le conseguenze che un evento così traumatico può avere sui loro processi di maturazione cognitiva, emozionale, relazionale e comportamentale.


Attraverso il metodo Pedagogia per il Terzo Millennio, con un particolare focus sul costrutto della resilienza, l'intervento si è rivolto agli insegnanti, agli educatori e ai social workers che lavorano tutti i giorni con questi bambini, al fine di fornire loro strumenti e metodologie che consentano il loro sostegno e orientamento. E' fondamentale, infatti, che questi professionisti acquisiscano specifiche conoscenze e competenze per aiutare i più piccoli a collocare correttamente nella loro dimensione interiore ciò che è accaduto.

La formazione, tenutasi a Kathmandu dal 6 al 13 maggio 2016, è stata condotta dagli operatori della Fondazione Paoletti Marco Benini (pedagogista) e Alessia Santinelli (counselor).