E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Tazza: "La felicità altrui è..."

    Tazza: "La felicità altrui è..."
    Prezzo: 8,00 €

    Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza (MINI MUG) A colazione lasciati ispirare......

    approfondisci
  • Quando imparare è facile (PRODOTTO ESAURITO)

    Quando imparare è facile (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 150,00 €

    Cos'è il kit "Quando imparare è facile"? E' un gioco didattico ideato......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / 21Minuti: oltre la crisi, al di là del nostro modo...

News

Bookmark and Share
21Minuti: oltre la crisi, al di là del nostro modo di conoscere
21Minuti: oltre la crisi, al di là del nostro modo di conoscere

“Il passaggio a un'economia basata sulla conoscenza, indotta da nuovi beni e servizi, metterà a disposizione un potente motore per la crescita, la competitività e l'occupazione. Inoltre sarà in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini e l'ambiente.” Così il Consiglio Europeo di Lisbona del 2000 si esprimeva sulla conoscenza, ritenuta come motore pulsante dello sviluppo della società del decennio a venire.

Il ventunesimo secolo ci ha messo a disposizione infinite possibilità, ci ha fatto guardare al futuro con la convinzione di poter realizzare quello che pensavamo fosse l’impensabile, ma ci ha imposto anche tempi e modalità diverse. La velocità vorticosa con la quale si muove il mondo intorno a noi ci impone di stare al passo, di comprenderne le dinamiche, di cavalcare il cambiamento. “È necessario oggi più che mai non fermarsi cercando di comprendere limiti e opportunità di questo tempo“ (Patrizio Paoletti)

La conoscenza come chiave per migliorare la qualità della propria vita e del proprio ambiente, va quindi continuamente alimentata, nutrita, per confrontarsi con il cambiamento. È il concetto di lifelong learning, l’apprendimento continuo che ci spinge durante tutto l’arco della vita al miglioramento, ad un modello d’eccellenza a cui tendere.

Le singole discipline però sono incapaci di dare risposte alle domande globali che ci troviamo di fronte. Tenerle separate rende impossibile comprendere ciò che è diventato complesso, che è cambiato. La piena consapevolezza del processo d’apprendimento avviene con la comprensione che la domanda è più grande delle discipline, che solo messe in sinergia l’una con l’altra possono produrre una risposta adeguata.

Per mettere in moto tale processo e riuscire ad interfacciarsi in maniera multidisciplinare con la tecnologia e le innovazioni del nostro tempo è indispensabile comprendere in primo luogo se stessi, i propri bisogni e le proprie istanze interiori. È entrare in “quello spazio di sollecitazione risposta che chiamiamo consapevolezza” (Patrizio Paoletti). Solo in questo modo l’uomo può diventare protagonista del cambiamento, riuscendo ad orientarsi nella direzione della propria meta.

Questo e molto altro è l’edizione 2014 di 21 Minuti Change, evoluzione del format internazionale 21 Minuti ideato da Patrizio Paoletti che si terrà ad Assisi nella location del Palazzo del Monte Frumentario il 21-22-23 Novembre. L’obiettivo della conference di quest’anno è prefigurare un futuro che vada oltre la crisi, al di là del nostro modo di conoscere.

Scarica il programma

L’edizione di quest’anno sarà divisa in due fasi. La prima è Change, che avrà come protagonista il cambiamento, le idee e gli strumenti per collocarsi all’interno del proprio mondo, seguendo la direzione dei propri obiettivi.

Nella seconda parte della conference si apriranno le porte di 21 Minuti. Un’occasione unica per confrontarsi con le storie di vita straordinarie dei 9 speakers Massoud Hassani, Mariacristina Gribaudi, Paola Franceschetti, Fernando Napolitano, Mario De Caro, Roberto Cacciapaglia, Gianni Bernardi, Mairead Corrigan e Paolo Zanenga che si avvicenderanno sul palco di Assisi condividendo visione, motivazioni, creatività e strategie del proprio mondo interiore, quello che ha permesso loro di essere testimoni attivi del cambiamento (scopri di più sugli speakers).

La conference si svilupperà sul paradigma pedagogico F.A.S.E. per esplorare Filosofia (Visione), Arte (Innovazione), Scienza (Checking) ed Economia (Sostenibilità) che rappresenta le quattro macroaree del sapere umano. Le storie di successo, di emozioni e intuizioni che inebrieranno l’aria di 21 Minuti Change accompagneranno il suo eterogeneo e variegato pubblico in un’indagine sulle proprie più intime preferenze, alla scoperta del sé che si desidera incarnare.