E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Pergamene per battesimi e matrimoni

    Pergamene per battesimi e matrimoni
    Prezzo: 3,50 €

    Per attribuire un valore ancora più profondo ai momenti più veri e importanti della......

    approfondisci
  • T-Shirt Vivi Appassionatamente Donna (PRODOTTO ESAURITO)

    T-Shirt Vivi Appassionatamente Donna (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 20,00 €

    PRODOTTO TEMPORANEAMENTE ESAURITO Vivi Appassionatamente, dillo a tutti! Acquistando la......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Le parole del cambiamento: RICONVERSIONE. Fabio Salviato a...

News

Bookmark and Share
Le parole del cambiamento: RICONVERSIONE. Fabio Salviato a 21Minuti
Le parole del cambiamento: RICONVERSIONE. Fabio Salviato a 21Minuti

Fabio Salviato, il fondatore di Banca Etica e attualmente presidente di Febea (Federazione Europea delle Banche Etiche e Alternative), ospite di Patrizio Paoletti a 21minuti ha raccontato di un sogno che è diventato realtà. La sua testimonianza parte dall’Ecuador e da una partita di pallavolo in spiaggia:

“Ci sono eventi che fanno scattare una molla che permette di realizzare i propri sogni. A me è successo nel 1978, quando avevo 20 anni e feci un viaggio in Ecuador. Un giorno sulla spiaggia di Esperanza c’erano due squadre di pallavolo di soli uomini e un’unica ragazza. A un certo punto lei mi indicò e mi disse: «quello è mio marito, se vinciamo riusciamo ad avere un po’ di soldi per acquistare le medicine per mia figlia. Lui vinse la partita, ma dopo pochi mesi seppi che la bimba era morta.»

Cosa scatta in un ragazzo di vent’anni dopo quest’esperienza? Lo stimolo per cambiare.

Non ci può essere crescita infinita in un mondo finito. Oggi stiamo vivendo la peggiore crisi che abbiamo mai conosciuto: è finanziaria, sociale, culturale, etica, ambientale. Per la prima volta nella storia la nostra società deve affrontare problemi così grandi in così poco tempo. Sono necessari quindi nuovi elementi di sostenibilità, sobrietà, rispetto delle persone e coesione sociale. Le comunità sono frantumate, bisogna ricucirle. L’individuo deve essere al centro del sistema. Ci vuole un nuovo modello economico.

Nel 2050 il petrolio sarà esaurito in tutto il mondo e dovremmo riconvertire la nostra economia. Possiamo farlo soltanto mettendo al centro del pensiero economico l’individuo, la persona. Il sistema che ha prodotto questa crisi non può risolverla. La finanza va riformata, deve essere ‘etica’, cioè socialmente responsabile, le sue regole devono essere la trasparenza e la tracciabilità. È necessario spezzare circuiti viziosi per creare circuiti virtuosi che moltiplicano l’iniziativa attraverso le regole. La svolta deve passare insomma per una visione diversa dell’ambiente. L’economia del futuro sarà leggera, a basso impatto ambientale, riscoprirà socialità e solidarietà. Quanto costa la relazione tra le persone? Non costa nulla. Quanto costa un sorriso? Non costa niente. Noi siamo nati per essere felici”.

21 minuti   |   Patrizio Paoletti