E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Pergamene per battesimi e matrimoni

    Pergamene per battesimi e matrimoni
    Prezzo: 3,50 €

    Per attribuire un valore ancora più profondo ai momenti più veri e importanti della......

    approfondisci
  • Tazza: "Paura e amore..." (PRODOTTO ESAURITO)

    Tazza: "Paura e amore..." (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 12,00 €

    (PRODOTTO MOMENTANEAMENTE ESAURITO) Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza A......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Le parole del cambiamento: INCONTRO. Ermanno Bencivegna a...

News

Bookmark and Share
Le parole del cambiamento: INCONTRO. Ermanno Bencivegna a 21Minuti
Le parole del cambiamento: INCONTRO. Ermanno Bencivegna a 21Minuti

Ermanno Bencivenga, filosofo e insegnante, ospite di Patrizio Paoletti sul palco di 21minuti 2012 parla della potenza di un incontro, dell'importanza dell'insegnamento e di nuovi modelli di sviluppo.

“Se esiste un io è il risultato di un incontro. Io come chiunque altro sono il risultato di un miscuglio, di un incontro, di un dialogo tra le persone che ho incontrato. E faccio in modo che queste persone dentro di me continuino a parlarsi.

Di mestiere faccio l’insegnante praticamente da sempre. Per me l’insegnamento è più di una professione, ma è una metafora: tutti noi ci insegniamo reciprocamente in tutti i nostri contatti e scambi quotidiani. Ciò che insegniamo è sempre noi stessi”.

Bencivenga ha poi continuato analizzando le necessità della società odierna e fornendo chiavi di lettura per nuovi modelli di sviluppo.

“Continuiamo a comprare cose che non ci servono con soldi che non abbiamo. Potremmo provare a scegliere un modello di sviluppo diverso, dove tutti siano occupati in un'opera di formazione reciproca affinché tutti abbiano uguale dignità. Un modello fondato sulla creatività e non sui consumi. Il "realismo" di cui tanti parlano é solo cinismo, dove si é smesso di pensare”.

21 minuti   |   Patrizio Paoletti