E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • T-shirt l'Amore si Impara Donna Blu (PRODOTTO ESAURITO)

    T-shirt l'Amore si Impara Donna Blu (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 20,00 €

    PRODOTTO TEMPORANEAMENTE ESAURITO “Non esistono formule né metodi: solo amando......

    approfondisci
  • Tazza: "Per trovare la felicità..." (PRODOTTO ESAURITO)

    Tazza: "Per trovare la felicità..." (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 8,00 €

    (PRODOTTO MOMENTANEAMENTE ESAURITO) Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza A......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Patrizio Paoletti: il 24% delle famiglie italiane in...

News

Bookmark and Share
Patrizio Paoletti: il 24% delle famiglie italiane in difficoltà, ma non c'è una sola economia possibile. 21minuti 2012, l'economia.
Patrizio Paoletti: il 24% delle famiglie italiane in difficoltà, ma non c'è una sola economia possibile. 21minuti 2012, l'economia.

Che cosa ha portato il 5% delle famiglie italiane sotto la soglia di povertà assoluta e l’11% sotto quella di povertà relativa? Una società che permette che 1 bambino su 4 rischi la povertà infantile, non sta ipotecando seriamente il suo futuro?

Patrizio Paoletti e 20 prestigiosi nomi dell’economia, ma anche del panorama scientifico, filosofico e artistico, ci danno appuntamento a Perugia per l’edizione 2012 della conference internazionale “21 minuti - I saperi dell'eccellenza”. L’evento di quest’anno, alla quarta edizione, è focalizzato sull’economia e sullo sviluppo di progetti sostenibili, punto di partenza di ogni possibile cambiamento e di ogni possibile inversione di rotta.

L’Italia ha bisogno proprio di questo, di cambiare rotta, di pensare a nuove politiche e a nuove strategie economiche e sociali. Lo indicano chiaramente i dati sulla povertà, che interessa fasce sempre più larghe di popolazione, arrivando a minacciare oggi 1 famiglia su 4. Il passaggio dai dati, che abbiamo già ampiamente documentato (approfondisci), ad una riflessione su come cambiare le cose, deve essere brevissimo se non immediato.

Per questo Patrizio Paoletti, presidente dell’omonima Fondazione e chairman di “21 minuti”, quest’anno ha voluto dare un ampio spazio nella conference internazionale ad idee innovative, capaci di restituire vitalità alle strategie economiche del nostro paese e dell’intera Europa. Queste le parole di Patrizio Paoletti “Le difficoltà che stiamo affrontando rendono evidente quanto grandi siano stati gli errori commessi nel separare l’economia da altri ambiti dell’esperienza umana, rendendola troppo spesso un’attività incontrollata e incontrollabile, soggetta ai più bassi impulsi della nostra natura” (Patrizio Paoletti).

E’ necessario ripensare in prospettiva futura, dunque, ad un’economia basata sui valori dell’uomo, un’economia civile che elimini il superfluo e punti ad un uso sostenibile delle risorse, sia umane che materiali.

Il passaggio si compie guardando alle esperienze di chi ha trovato il modo per migliorare le cose, seguendone l’esempio e contribuendo al cambiamento. A Perugia saranno presenti  economisti di spicco come Ornella Barra, una delle 50 donne più influenti del mondo (Fortune), e Fabio Salviato, presidente di FEBEA (Federazione Europea delle Banche Etiche e Alternative), che dialogheranno con la sensibilità artistica di Niccolò Fabi e Filippo La Mantia, e con scienziati del calibro di Miguel Nicolelis e Barbara Mazzolai.

La condivisione delle esperienze è il punto di forza di “21 minuti”, trampolino di lancio delle idee più innovative del nostro tempo.

21 minuti 2012   |   21 minuti: il progetto