E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • T-Shirt Giracuori fucsia-blu per bambino

    T-Shirt Giracuori fucsia-blu per bambino
    Prezzo: 15,00 €

    Sono coloratissime, allegre e le abbiamo realizzate con tutta la nostra passione e il nostro amore......

    approfondisci
  • T-Shirt Giracuori blu per bambino

    T-Shirt Giracuori blu per bambino
    Prezzo: 15,00 €

    Sono coloratissime, allegre e le abbiamo realizzate con tutta la nostra passione e il nostro amore......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / "Più conoscete, più potrete...

News

Bookmark and Share
"Più conoscete, più potrete scegliere". Fondazione Paoletti al convegno "Aiutiamoli a crescere" sull'infanzia a rischio di Napoli.
"Più conoscete, più potrete scegliere". Fondazione Paoletti al convegno "Aiutiamoli a crescere" sull'infanzia a rischio di Napoli.

Quali opportunità offriamo ai minori più in difficoltà per allontanarli dal rischio di esclusione sociale? Quali possibilità e prospettive creiamo affinché possano costruire un futuro colmo di speranza? Quali sono i loro bisogni e i loro desideri? Quali esperienze possono favorire la loro crescita e incoraggiarli a guardare oltre, a costruire la propria personale identità e capacità di contribuire?

La conferenza "Aiutiamoli a crescere", promossa da Fondazione L’Albero della Vita in collaborazione con Fondazione Patrizio Paoletti, la Scuola di Circo Corsaro, la Lega Navale Napoli e l’Associazione L’altra Napoli Onlus, ha provato a dare risposta a queste domande affrontando, in particolare, il tema del disagio dei minori nelle periferie di Napoli.

Tra i numerosi relatori: Alfredo Vaglieco, Presidente Lega Navale Italiana Sez. Napoli, Clemente Costigliola, Comandante Distacc. Marina Militare di Napoli (Sezione Velica), Maria Teresa Cesaroni, Direttrice artistica e pedagogica Scuola di Circo Corsaro, Ivano Abbruzzi, Direttore progetti e ricerca Fondazione L’Albero della Vita onlus, Luigi Malcangi, Segretario Generale Associazione Altra Napoli onlus, Elena Perolfi, Responsabile progetti pedagogici e formativi Fondazione Patrizio Paoletti.

Il diritto ad un futuro ricco di occasioni, dal quale nessun bambino può essere escluso, si è concretizzato a Napoli nel progetto “Una vela per sperare”, che unisce occasioni di gioco e di preparazione sportiva (corsi di vela) a stimoli educativi in accompagnamento alla loro crescita.

Fondazione Paoletti si è occupata dell’intervento pedagogico del progetto: “Stiamo vivendo una crisi importante – ha detto la dott.ssa Perolfi - ed i contesti in cui oggi la Fondazione Paoletti opera sono una lente di ingrandimento di questa crisi.”

Occorre stimolare ogni ragazzo, ogni bambino – ha continuato - perchè realizzi le proprie aspirazioni. Per farlo è necessario che egli indaghi dentro se stesso, definendo con chiarezza cosa davvero lo emoziona e gli piace, che si metta in gioco il più possibile, non temendo di sbagliare.”

La dott.ssa Perolfi ha voluto fare un invito a tutti i ragazzi e ai numerosi bambini presenti alla conferenza di Napoli: “Si ama solo ciò che si conosce. Per capire cosa davvero volete fare da grandi dovete conoscere tante cose, dovete chiedere ai vostri insegnanti, ai vostri genitori, agli educatori, agli istruttori, a tutti noi adulti di farvi conoscere e incontrare più cose possibili. Più conoscerete più potrete scegliere.”

Una Vela per Sperare