E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Gli occhiali da sole (PRODOTTO ESAURITO)

    Gli occhiali da sole (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 10,00 €

    Rinnova il tuo stile, guarda la tua estate con occhi appassionati! Sono leggeri, pieghevoli e......

    approfondisci
  • Le nuove Pergamene solidali

    Le nuove Pergamene solidali
    Prezzo: 3,50 €

    Sono arrivate le nuove pergamene solidali, dai un valore ancora più profondo ai momenti......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / ONU: 3900 bambini muoiono ogni giorno per mancanza d'acqua

News

Bookmark and Share
ONU: 3900 bambini muoiono ogni giorno per mancanza d'acqua
ONU: 3900 bambini  muoiono ogni giorno per mancanza d'acqua

Oggi, 22 marzo, si celebra la giornata mondiale dedicata alla risorsa più preziosa di cui ognuno dovrebbe disporre liberamente: l’acqua.

Uno dei primi interventi che Fondazione Patrizio Paoletti e Associazione Paoletti effettuano abitualmente nello sviluppo dei progetti di scolarizzazione e assistenza sanitaria “Scuole nel Mondo” è la ristrutturazione dei sistemi di approvvigionamento idrico e la messa a norma dei servizi igienici.

Grazie a chi sostiene i nostri programmi di sviluppo, lo abbiamo fatto nella Repubblica Democratica del Congo presso il distretto di Mont Ngafula a Kinshasa, in Perù presso la comunità amazzonica di Hipolito Unanue e a Lima, in Indonesia a Banda Aceh, ad Haiti e in India, ottenendo risultati eccellenti.

Recentemente le Nazioni Unite hanno dichiarato il raggiungimento dell’Obiettivo di Sviluppo del Millennio, che mirava a dimezzare il numero di persone che non hanno accesso ad acqua potabile. Questo importante risultato, previsto per il 2015, giunge con 3 anni di anticipo: tra il 1990 e il 2010 2 miliardi di persone hanno ottenuto l’accesso a fonti pulite.

L’acqua è un diritto fondamentale dell’uomo, come ha sancito l’ONU nell’Assemblea Generale del 2010, e la strada intrapresa con successo fino ad oggi non può che darci fiducia per spingerci oltre.

L’Africa subsahariana è l’area del mondo più sofferente per la scarsità di acqua potabile: circa il 40% della popolazione che vive in questi paesi ancora non vi ha accesso e per queste persone è ancor più difficile usufruire di servizi igienico-sanitari puliti.
Nelle zone rurali dell’Africa centro-meridionale ogni famiglia spende in media il 26% del proprio tempo per andare a raccogliere l’acqua dai pozzi con secchi e taniche, un lavoro molto pesante che tocca quasi sempre alle donne e ai bambini.

Senza acqua non c’è igiene e non c’è sviluppo, un medico non può assistere i bambini e le loro famiglie, i maestri di una scuola non possono impartire un’istruzione ai loro allievi, i campi non possono essere coltivati e fornire una corretta alimentazione ad una comunità. Senza acqua muoiono ogni giorno circa 3.900 bambini in tutto il mondo.

Tutti noi oggi abbiamo un’alta responsabilità nel garantire a tutti, il più in fretta possibile, l’accesso a questo bene prezioso, diritto fondamentale di ogni essere vivente che ci unisce in questo meraviglioso progetto chiamato vita.


Scuole nel Mondo   |   Sostieni