E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Normalizzazione

    Normalizzazione
    Prezzo: 18,00 €

    Disponibile nelle seguenti lingue: italiano, inglese, spagnolo, francese, portoghese Collana:......

    approfondisci
  • T-SHIRT L'AMORE SI IMPARA UOMO VIOLA

    T-SHIRT L'AMORE SI IMPARA UOMO VIOLA
    Prezzo: 20,00 €

    “Non esistono formule né metodi: solo amando impariamo ad amare” (A.......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / I saperi dell'eccellenza per il futuro dell'Europa. Un...

News

Bookmark and Share
I saperi dell'eccellenza per il futuro dell'Europa. Un nuovo contributo di Patrizio Paoletti

In un momento di forte crisi, ma anche di grande impegno e sensibilità, siamo lieti di presentare il nuovo contributo di Patrizio Paoletti: "21minuti i saperi dell'eccellenza, le idee salveranno l'Europa".

E' proprio in questi tempi di crisi, in cui si perdono gli usuali riferimenti, che è possibile acquistarne di nuovi e più ampi, innovativi ed efficaci. La difficoltà non può spaventarci, ma solo stimolarci ad impegnarci di più e meglio per migliorare il nostro mondo.

Solo prefigurando il futuro, attraverso idee eccellenti, sostenibili e condivise, potremmo individuare azioni, attitudini e orientamenti veramente vantaggiosi per il singolo e per l'insieme: questo il contributo del nuovo libro di Patrizio Paoletti.

Dal primo capitolo. Il valore delle idee. 

"Il passaggio fondamentale è il valore delle idee. Oggi il nuovo mondo che si prospetta, ci vedrà capaci di interpretarlo al meglio dei nostri potenziali, soltanto se noi comprenderemo il ruolo centrale e irrinunciabile delle idee. Non una qualunque idea, ma quel tipo di idee che riescono a trasformare le diverse acquisizioni di ogni individuo in saperi, e in saperi eccellenti. Oggi assistiamo alla nascita di una nuova scienza.

La nostra epoca è la prima in assoluto in cui la pedagogia, disciplina umanistica antichissima, può fare affidamento su una scienza finalmente matura del cervello e ciò produce la nascita di una disciplina scientifica innovativa, che possiamo chiamare Neuro-psico-pedagogia. La conoscenza dei meccanismi cerebrali ci permette di osservare con nuova profondità le dinamiche psicologiche, e questa nuova visione di noi stessi ci indica come mettere in atto efficaci azioni educative, così da elaborare e diffondere strumenti che permettano di estrarre il meglio da noi stessi, nella costante ricerca dell’eccellenza, intesa come un modello a tendere e mai come definitivo raggiungimento.

Eccellenza come tensione interiore, come impegno nel raggiungere il gradino più alto della scala evolutiva, ma anche come vera capacità di spingere fuori da noi soltanto

il meglio di noi, eccellenza come strumento atto a sostenere ognuno nel suo personalissimo processo di auto-coscienza e di profonda comprensione di sé, degli altri, della grande opportunità che è la vita.

L’eccellenza, quindi, come unica uguaglianza sostenibile, in grado di per sé di chiarire lo scopo ultimo del nostro vivere, la missione del singolo come quella dell’insieme. Uguali certo tutti nei diritti, ma altrettanto uguali nell’unico vero grande dovere che, se profondamente compreso, risolve la vita nel suo senso ultimo. Al di là della mia personale misura, ciò che la vita costantemente mi richiede, è che io semplicemente mi impegni nell’esprimere appieno ogni mia capacità.

L’evoluzione sostenibile nasce dall’incontro di questi concetti con la nostra unicità, è il loro naturale sviluppo, è la porta d’accesso ad un sapere di tipo nuovo."