E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Quaderno Giracuori Blu (PRODOTTO ESAURITO)

    Quaderno Giracuori Blu (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 5,00 €

    (PRODOTTO MOMENTANEAMENTE ESAURITO) Paghi uno, regali due! E' arrivata una bellissima......

    approfondisci
  • T-Shirt Vivi Appassionatamente uomo

    T-Shirt Vivi Appassionatamente uomo
    Prezzo: 20,00 €

    Vivi Appassionatamente, dillo a tutti! Acquistando la maglietta della fondazione Paoletti non solo......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Dall’io al noi. Prosegue la formazione per gli...

News

Bookmark and Share
Dall’io al noi. Prosegue la formazione per gli operatori di "Fondazione Progetto Arca"
Dall’io al noi. Prosegue la formazione per gli operatori di "Fondazione Progetto Arca"

MILANO, giovedì 1 dicembre - Cresce l’intenso scambio di saperi tra Fondazione Patrizio Paoletti e Fondazione Progetto Arca Onlus. Si è tenuto a Milano un nuovo incontro formativo intitolato “La relazione tra l’individuo è l’insieme”, realizzato dalla docente Elena Perolfi (Fondazione Paoletti - Alta Scuola di Pedagogia per il Terzo Millennio).

Ha aperto i lavori il presidente di Fondazione Progetto Arca, il dott. Alberto Sinigallia, che ha collocato l'iter formativo con la Fondazione Patrizio Paoletti all'interno della mission dell’organizzazione. Progetto Arca è una Onlus che si occupa di persone senza fissa dimora, anziani, famiglie in difficoltà, persone con problematiche di dipendenza, rifugiati politici e richiedenti asilo politico. I progetti e le attività dell’ente sono mossi dal desiderio di contribuire a promuovere e veicolare l'amore per la vita come movimento verso l'eccellenza come modello a tendere .

Per poter perseguire al meglio quest’obbiettivo, la scelta è stata quella di attingere ai principi cardine di Pedagogia per il Terzo Millennio, metodo pedagogico ideato da Patrizio Paoletti, cofondatore di Progetto Arca,  affinché tutti gli operatori potessero giovarne nel loro lavoro, fortemente incentrato sulle relazioni sociali.

Il percorso formativo, iniziato a giugno 2011, ha sostenuto Progetto Arca in un periodo di grandi cambiamenti ed ampliamenti, illustrati dai dati che Camillo Conti, Direttore dei servizi, ha presentato nel corso della giornata formativa: aumento del 97% dei posti di accoglienza per gli assisiti da Progetto Arca (in 6 mesi), incremento del 30% del personale dell'ente.

Filo conduttore della lezione, alla quale hanno aderito oltre 50 entusiasti operatori Arca, è stato un fondamentale percorso di senso tracciato da Patrizio Paoletti: "La relazione è relazione soltanto se in essa esiste l'io. Non c'è pedagogia laddove non c'è io. Solo l'io può creare il noi. Solo il noi può creare l'altro da noi": questa la richiesta di indagine della classe, che ha incontrato, nella giornata di lavoro, le caratteristiche dell’intelligenza emotiva secondo lo schema ptm: tutto parte dalla consapevolezza di sé, prima intelligenza fondante qualunque persorso di incontro con se s tessi e con gli altri.

Dal dominio di sé e delle proprie emozioni, la giusta spinta per essere capaci di entrare in una relazione orientata con gli altri, passando per la motivazione, intesa come una propensione al costante miglioramento personale, la classe ha affrontato quindi l’empatia e la necessità di gestire e dominare la naturale propensione empatica dell’uomo per produrre una relazione orientata.

Individui in grado di regolare le proprie emozioni sono più inclini all’empatia e più capaci di instaurare una relazione utile con l’altro: la migliore risposta alla sua sofferenza è uno sforzo consapevole ed efficace per lenirla. Dall’io (consapevolezza di sé) all’altro da noi (abilità sociali) dunque: Il cammino formativo ha coinvolto e appassionato i presenti, che hanno potuto subito testare le conoscenze acquisite con numerose esercitazioni pratiche.

Alcune testimonianze della lezione:
"Ora cercherò di capire l'altro prima di farmi capire" (Patrizia Morello)
"Un momento essenziale per incontrare il cambiamento. Il mio cambiamento e quello delle persone che mi sono affidate. Trasferirò questi strumenti a chi incontro" (Marica Sabattoli)
"Idee che applicherò nel lavoro e nella vita personale. Idee utili a migliorare la vita di ogni giorno" (Luca Abbruzzese)
"Mi sono ricordata il mio fine ultimo, che è quello di rendere l'altro autonomo. Ciò che voglio, quindi, è fare bene il mio lavoro ed essere soddisfatta di me stessa" (Federica Sollazzo)
"Metterò in pratica questi strumenti tutti i giorni nel relazionarmi con gli altri operatori" (Camillo Conti)

Ringraziamo tutti della grande partecipazione e reale messa in gioco, certi che, ancora una volta, i frutti dell’impegno si faranno presto sentire in questo momento di meravigliosa crescita ed ampliamento.


Alta Scuola di Pedagogia   |   Fondazione Progetto Arca Onlus