E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Tazza: "Non serve parlare del problema..." (PRODOTTO ESAURITO)

    Tazza: "Non serve parlare del problema..." (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 12,00 €

    (PRODOTTO MOMENTANEAMENTE ESAURITO) Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza A......

    approfondisci
  • Bomboniere solidali - Special Pack

    Bomboniere solidali - Special Pack
    Prezzo: 15,00 €

    Stai organizzando il tuo matrimonio, la tua laurea, il battesimo o la comunione di tuo......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Auguri a tutti gli insegnanti, professionisti del progresso

News

Bookmark and Share
Auguri a tutti gli insegnanti, professionisti del progresso
Auguri a tutti gli insegnanti, professionisti del progresso

“In questo giorno dobbiamo rendere omaggio al contributo degli insegnanti. Chiediamo ai governi, ai genitori, alle comunità e alle istituzioni internazionali di rinnovare il loro impegno per gli insegnanti e l’insegnamento, e di impegnarsi per l’uguaglianza nell’istruzione e nella società.” (Fred van Leeuwen, Segretario Generale dell’Internazionale dell’Educazione)
 

ROMA,  5 ottobre 2011 – Ricorre oggi la “Giornata Mondiale degli Insegnanti”, una celebrazione importante durante la quale la Fondazione Patrizio Paoletti desidera rinnovare, una volta di più, il suo omaggio a tutti i docenti e le docenti del mondo per il loro contributo determinante  allo sviluppo intellettuale, sociale ed economico della società umana.

 L’istruzione, quale catalizzatore per la crescita e lo sviluppo, è essenziale per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals) definiti nella “Dichiarazione del Millennio delle Nazioni Unite”, firmata nel 2000.

191 stati hanno sottoscritto questo documento, ma mancano ancora 15 milioni di insegnanti in tutto il mondo per raggiungere l’obiettivo di “un’educazione di qualità per tutti entro il 2015” e molti milioni di docenti lavorano ancora in condizioni precarie, in classi sovraffollate e senza supporti didattici.

 Il nostro pensiero, insieme a quello di centinaia di migliaia di studenti, genitori e lavoratori in tutto il mondo, va oggi soprattutto a tutti quegli insegnanti colpiti direttamente o indirettamente dalla crisi economica senza precedenti che stiamo vivendo, o che operano con tenacia in situazioni di difficoltà: calamità, povertà e guerre.

 La commemorazione annuale della firma collegiale delle “Raccomandazioni sullo status degli insegnanti”, stilata dall’ILO-UNESCO nel 1966, quest’anno ha un sapore speciale e richiama all’attenzione specifica sul tema “Gli insegnanti per la parità di genere”.

L’impegno nel campo dell’educazione e dei diritti dell’infanzia della Fondazione Patrizio Paoletti prescinde da sempre dalle differenze di genere. Riteniamo che a tutti i bambini e le bambine del mondo, così come agli adolescenti e agli adulti, debbano essere garantiti gli stessi diritti e le stesse opportunità.

Nell’ambito dei nostri progetti di scolarizzazione e assistenza (Scuole nel Mondo), di aggiornamento pedagogico degli insegnanti (Argonauti), didattici (Assisi International School) e di integrazione tra territorio, scuola e famiglia, ci impegniamo a favore della riduzione delle disparità nel mondo dell’educazione.

La giornata mondiale dell’insegnante è l’occasione giusta per riproporre all’opinione pubblica, al mondo politico ed alle istituzioni il lavoro silenzioso e, troppo spesso, poco apprezzato di quanti si sono spesi e si spendono quotidianamente per la scuola.

 A tutti i docenti del mondo, guida delle nuove generazioni e propulsori del futuro dell’umanità, auguriamo sentitamente che la loro diventi sempre più una professione valorizzata e fondata su standard condivisi, così come auspicato dalla “Raccomandazione sullo status degli insegnanti” dell’UNESCO.

Estendiamo, inoltre, il nostro augurio e la nostra riconoscenza a ciascuno dei 44 insegnanti che oggi, nell’ambito dei progetti educativi in Italia, in Congo, in Israele, in Indonesia, in India e in Perù, condividono con noi l’idea che l’istruzione sia un diritto fondamentale da garantire indiscriminatamente a tutti i bambini e le bambine del mondo.


Argonauti   |   Scuole nel Mondo   |   Assisi International School   |   Alta Scuola di Pedagogia