E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Biglietto "Me&You"

    Biglietto "Me&You"
    Prezzo: 2,00 €

    A San Valentino, diglielo con i regali del cuore! Rendi il tuo messaggio d'amore ancora più......

    approfondisci
  • T-Shirt Vivi Appassionatamente uomo

    T-Shirt Vivi Appassionatamente uomo
    Prezzo: 20,00 €

    Vivi Appassionatamente, dillo a tutti! Acquistando la maglietta della fondazione Paoletti non solo......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Patrizio Paoletti: successo ed eccellenza in pedagogia

News

Bookmark and Share
Patrizio Paoletti: successo ed eccellenza in pedagogia
Patrizio Paoletti: successo ed eccellenza in pedagogia

"Che cos’è il successo secondo Patrizio Paoletti, comunicatore, divulgatore e trainer? Quali significati assume questa parola nella sua visione pedagogica?

Guarda il video sul canale Youtube della Fondazione Paoletti

Quando uso questa parola non parlo di visibilità mediatica, ma della capacità di produrre evento, cioè di far accadere le cose intorno a sé, e della capacità di individuare quali di questi eventi possono educare, possono fare pedagogia.

Avere successo, quindi, significa assumersi piena responsabilità di quello che è un programma di vita che incontra inevitabilmente, attraverso le azioni di ognuno di noi, la capacità di far accadere le cose. Pensiamo ai nostri rappoti sociali: in queste interazioni è importante stabilire quali cose possono essere essenziali, perchè educative, per gli altri.

Perché è importante allora avere successo? Perché colui che lo genera ha la possibilità di decidere quale sarà l’elemento centrale del successo stesso, cioè dell’evento stesso.

Secondo passaggio è l’eccellenza, parola difficile che, bistrattata e rifiutata ieri, oggi faticosamente torna in voga. L’eccellenza nella mia visione pedagogica è un modello a tendere ed ha a che vedere con l’uomo nella sua capacità di misurarsi con un continuo miglioramento, con una formazione continua (Lifelong Learning).

E’ importante capire che formarsi continuamente significa aver compreso l’importanza di ciò di cui ci nutriamo ogni giorno. Soltanto un uomo consapevole del fatto che ciò di cui si nutre lo formerà e lo sosterrà nel suo divenire potrà essere un buon educatore, solo un uomo che comprende quanto sia importante oggi selezionare i nutrimenti nella sua vita potrà offrire nutrimenti selezionati ai propri figli.

Mi piace riprendere spesso la frase di Maria Montessori: investire sul bambino di oggi significa garantire l’uomo di domani. Selezionare oggi dei nutrimenti per i nostri figli significa garantirci domani un’umanità migliore, e per migliore intendo più capace di confrontarsi con l’inevitabile globalizzazione in corso.

E’ necessario superare quell’ “equivoco sociale” che vede l’uomo demandare ad altri uomini la responsabilità sulla sua vita, in un processo di decentralizzazione. Oggi è importante restituire centralità alla periferia per costruire un mondo migliore domani. Dobbiamo riportare ricchezza e forza a quella periferia che oggi migra verso i grandi centri urbani alla ricerca di un benessere pienamente materiale, inseguendo una promessa ormai morta da tempo. La produzione industriale di inizio 800 ha smesso di correre, se la nostra società vuole rigenerarsi deve investire sui talenti che essa realmente possiede. Nel nostro paese, ad esempio, bisogna sfruttare l’incredibile capacità creativa degli italiani, dobbiamo stimolare al massimo nei nostri figli questa potenzialità, così come Maria Montessori ha cercato di fare.

Successo ed eccellenza dunque.

Il successo come capacità di creare eventi e di selezionare la qualità delle relazioni umane, l’eccellenza come modello a tendere. In quest’ottica, nel momento in cui diventiamo più consapevoli di alcune nostre capacità e le coltiviamo dentro di noi, i traguardi che raggiungiamo non sono un punto d’arrivo, ma una linea di partenza con la quale dobbiamo imparare a confrontarci nuovamente."

Patrizio Paoletti


Patrizio Paoletti   |   Eccellenza   |   Pedagogia per il Terzo Millennio   |   Il canale Youtube della Fondazione Paoletti