E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Alla scoperta delle emozioni

    Alla scoperta delle emozioni
    Prezzo: 12,00 €

    Collana: La Pedagogia di Infinito Edizioni Titolo: Alla Scoperta delle Emozioni, gli Occhi di un......

    approfondisci
  • T-Shirt Vivi Appassionatamente Donna (PRODOTTO ESAURITO)

    T-Shirt Vivi Appassionatamente Donna (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 20,00 €

    PRODOTTO TEMPORANEAMENTE ESAURITO Vivi Appassionatamente, dillo a tutti! Acquistando la......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Giornata mondiale della salute: un pensiero per l'infanzia

News

Bookmark and Share
Giornata mondiale della salute: un pensiero per l'infanzia

Oggi, 7 aprile 2011, la “Giornata mondiale della salute” promossa dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ci racconta di un mondo diviso tra ricchi e poveri, tra poche persone che hanno pieno accesso ad assistenza sanitaria e interi Paesi in cui malattie curabili mietono milioni di vittime all’anno.

Ciò che proccupa maggiormente è la condizione dell’infanzia, unico nostro futuro: ogni anno muoiono 8,1 milioni di bambini per carenza di cure, malnutrizione o malattie ( rapporto “The State of the World’s Children 2010” dell’UNICEF).

Tramite il programma “Scuole del Mondo”, Fondazione e Associazione Patrizio Paoletti si occupano quotidianamente, grazie al contributo dei loro sostenitori, di assicurare servizi sanitari e istruzione di base a migliaia di bambini e bambine in tutto il mondo (Rapporto delle Attività Scuole nel Mondo 2010).

I nostri progetti sono arrivati in Congo, Perù, India, Indonesia, Israele, Haiti. Tutti i nostri operatori sono spinti dalla convinzione che occuparsi della salute dei bambini significhi tutelare anche il loro diritto ad un’istruzione e accompagnarli delicatamente nello sviluppo cognitivo ed emotivo che li porterà a diventare uomini.

Primo passo di ogni progetto di “Scuole nel Mondo” è, allora, l’adeguamento dei servizi sanitari alle reali necessità dei territori d’intervento.

In Congo ad esempio, quarto paese con la più alta mortalità infantile al mondo con i suoi 116,8 bambini morti ogni 1000 nati, Fondazione e Associazione Patrizio Paoletti si sono occupate della riqualificazione di una scuola di Kinshasa. Qui, è stato subito necessario assistere 600 bambini, stipulando un accordo con il Policlinico Mozart per fornire agli allievi della scuola i servizi medici necessari. La potabilizzazione dell’acqua, l’allestimento di una mensa e l’adeguamento degli impianti elettrici e dei servizi igienici sono ulteriori interventi che hanno restituito ai bambini congolesi il loro diritto ad un’istruzione.

Anche ad Haiti il 19% dei bambini non raggiunge il 5 anno di vita a causa della povertà e di malattie come l’AIDS (Haiti è il 24° Paese al mondo per incidenza di HIV) e, dopo il terremoto, anche il colera. Per loro Scuole nel Mondo ha realizzato nel 2010 un programma nutrizionale. La stessa accuratezza è stata prestata per assistere 1000 tra bambini e adolescenti in India, dove Scuole nel Mondo ha avviato la costruzione di un Ambulatorio all’interno di una scuola capace di assicurare uno screening medico costante nel tempo, ma anche in Indonesia (assistenza sanitaria a 311 studenti), o nella capitale del Perù, Lima, dove per 150 bambini in età scolare è stato implementato e sistematizzato un intervento sanitario che garantisce loro visite periodiche e acquisto di medicinali.

Nella “Giornata mondiale della salute” vogliamo sottolineare con forza una grave emergenza che in questi giorni sta coinvolgendo la regione amazzonica di Loreto, in Perù. Qui un’epidemia di dengue, una malattia tropicale altamente infettiva simile alla malaria, sta mettendo in pericolo la vita oltre 14.000 persone e ha già ucciso diversi bambini. Scuole nel Mondo è già sul territorio per arginare il contagio rafforzando le operazioni di identificazione e monitoraggio dei sintomi del dengue, lanciando una campagna informativa di prevenzione e organizzando un piano di disinfestazione delle zanzare che veicolano il virus.

Tutto ciò è stato possibile fin ora grazie al prezioso contributo dei sostenitori del programma Scuole nel Mondo. Il vostro impegno fornisce il sostegno necessario perché Fondazione e Associazione Paoletti continuino a proteggere i diritti dell’infanzia nelle aree più povere del pianeta.

In una giornata speciale come questa, è importante riflettere sulla responsabilità sociale di cui ognuno di noi è portatore: il compito di riaffermare, quotidianamente e a beneficio di tutti, i principi espressi nella “Carta europea dei diritti del malato”, presentata a Bruxelles il 15 novembre 2002, primi fra tutti i diritti alla sicurezza, alla protezione, alla qualità dell’assistenza, alla fiducia e al futuro di ogni uomo.

Scuole nel Mondo   |   Rapporto delle Attività Scuole nel Mondo 2010