E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • T-Shirt Vivi Appassionatamente Uomo

    T-Shirt Vivi Appassionatamente Uomo
    Prezzo: 20,00 €

    Vivi Appassionatamente, dillo a tutti! Acquistando la maglietta della fondazione Paoletti non solo......

    approfondisci
  • Alla scoperta delle emozioni

    Alla scoperta delle emozioni
    Prezzo: 12,00 €

    Collana: La Pedagogia di Infinito Edizioni Titolo: Alla Scoperta delle Emozioni, gli Occhi di un......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / "Ragazzi della luce", un laboratorio per la pace:...

News

Bookmark and Share
"Ragazzi della luce", un laboratorio per la pace: la storia Michael Lotovski
"Ragazzi della luce", un laboratorio per la pace:  la storia Michael Lotovski

«Ragazzi della Luce è diventato la mia casa, mi ha dato un’etica del lavoro, ha cambiato in meglio la mia vita insegnandomi la calma e la collaborazione».

Michael Litovski, ventunenne di Gerusalemme, parla così oggi dell’esperienza rigenerante del progetto “Ragazzi della Luce”, l’iniziativa del programma “Scuole nel Mondo” di Fondazione Patrizio Paoletti e Associazione Patrizio Paoletti Onlus dedicata agli adolescenti di origina israeliana e araba a rischio di marginalità sociale.

La testimonianza ci giunge da “Candele di speranza”, un articolo del giornalista Yori Levi pubblicato sul free press israeliano “Israele oggi” :

“Cinque anni fa Michael vagava nelle strade di Gerusalemme annoiato, solo, in cerca di un luogo in cui sfogare la propria rabbia”, scrive Levi, “oggi è a capo della produzione del laboratorio di candele e responsabile degli altri ragazzi che provengono da una situazione simile alla sua”.

Michael è uno dei ragazzi ad alto rischio di marginalità sociale ospiti presso il progetto ‘Ragazzi della Luce’, un laboratorio artigianale in cui questi giovani ragazzi cercano riscatto e reintegrazione supportati da un programma educativo e professionale messo a punto con Pedagogia per il Terzo Millennio.

Quella di Michael è la storia di una conquista personale in grado di alimentare un cambiamento determinante all'interno dell'ambiente sociale d'appartenenza:

«Il progetto ha cambiato in meglio la mia vita», dice Michael «in passato non riuscivo a sopportare che mi si dicesse di fare qualcosa, ero aggressivo. Il laboratorio è diventato la mia casa, mi ha dato un’etica del lavoro, mi ha calmato e cambiato la mia vita. Oggi mi alzo alle sei del mattino, lavoro e non vado in giro per le strade. Mi godo la mia vita ed ho un appartamento in affitto a Gerusalemme. Sono responsabile produzione della fabbrica di candele e do un esempio positivo ai nuovi ragazzi. Spiego loro che la volontà è la cosa più importante nella vita».

Fondazione Paoletti è l’Ente che ha avviato e progettato il programma, al quale prende parte anche il Comune di Gerusalemme.

In cinque anni di lavoro più di 150 ragazzi, portati dalle proprie condizioni di vita in situazioni di difficoltà e a rischio di devianza sociale, hanno imparato una professione, ricevuto uno stipendio per il lavoro fatto, nonché incontrato strumenti per vivere una vita soddisfacente contribuendo allo sviluppo della società. I ragazzi sono beneficiari di un programma d'arricchimento educativo, che si compone di viaggi d'istruzione, momenti di convivenza e condivisione, incontri con altre realtà lavorative”.

Il progetto "I ragazzi della Luce", si trova a Givat Shaul - Gerusalemme, e nasce per dare un sostegno economico e sociale ai giovani che si trovano in condizioni di grave povertà economica e culturale. Grazie al laboratorio creato da Scuole nel Mondo, tantissimi adolescenti di nazionalità israeliana e palestinese possono garantirsi un futuro sicuro attraverso una remunerazione economica ed un’occupazione stimolante.

I ragazzi, infatti, producono e vendono circa 15.000 candele al mese, utilizzando cera riciclata dagli avanzi di vari luoghi di culto a Gerusalemme. 

L’impegno di chi ha sostenuto questo progetto ha acceso le prospettive future degli adolescenti di Gerusalemme, dando vita a un processo virtuoso di crescita sociale che si autoalimenta con i talenti delle giovani generazioni di questa comunità.

Il simbolo delle candele, quanto mai attuale e vivo nel periodo natalizio, e quello della luce che possono generare sono la metafora di quella rinascita personale e sociale che così efficacemente la storia Michael Lotovski ci racconta e che sempre merita di essere sostenuta, per ogni uomo e in ogni luogo nel mondo.
 

Scuole nel Mondo   |  "Candele di speranza", Yori Levi dal free press "Israele oggi" - 27 novembre 2010