E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • T-Shirt Giracuori fucsia-blu per bambino

    T-Shirt Giracuori fucsia-blu per bambino
    Prezzo: 15,00 €

    Sono coloratissime, allegre e le abbiamo realizzate con tutta la nostra passione e il nostro amore......

    approfondisci
  • T-Shirt Giracuori blu-fucsia per bambino

    T-Shirt Giracuori blu-fucsia per bambino
    Prezzo: 15,00 €

    Sono coloratissime, allegre e le abbiamo realizzate con tutta la nostra passione e il nostro amore......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Risolvere i conflitti? Un'incontro sull'arte della...

News

Bookmark and Share
Risolvere i conflitti? Un'incontro sull'arte della negoziazione tra flessibilita ed ascolto
Risolvere i conflitti? Un'incontro sull'arte della negoziazione tra flessibilita ed ascolto

Almeno 200 sono stati i partecipanti che hanno gremito la sala della Sopracenerina di Locarno, giovedì 30 settembre, per il workshop L’Arte della negoziazione - dal conflitto alla collaborazione, tenuto da Patrizio Paoletti, in qualità di esperto in Comunicazione Relazionale, e Gilead Sher avvocato esperto in negoziazione, già a capo della delegazione israeliana nell'ambito degli accordi di Camp David. L'evento è una tappa di 21 Minuti Conference, ed è stato organizzato da Ora - ente attivo nell’ambito della formazione e del benessere, che collabora alla realizzazione della piattaforma 21minuti - I saperi dell’eccellenza.

Patrizio Paoletti ha evidenziato come la comunicazione non sia atto scontato nel tessuto sociale, ma frutto di un percorso di eccellenza, che trova la sua vera origine nello sviluppo di una capacità primaria, quella dell’ascolto. “L’ascolto e solo l’ascolto", afferma Paoletti, "ci pone in una condizione di ‘verginità’, capace di superare i nostri atteggiamenti pregiudizievoli, che annullano, sul nascere, la possibile comunicazione”. Paoletti ha descritto un percorso valoriale che conduce, in ultima istanza, alla 'comune-azione', un gradino molto alto di relazione interpersonale, che pone le parti nella condizione di avvantaggiarsi le une delle altre. Ha, quindi, concluso il suo intervento ribadendo alla platea che "il diverso,ovvero ciò che è altro da noi, rappresenta per la vita delle persone la vera possibilità di confronto, di crescita e di miglioramento costante".

Gilead Sher ha sottolineato come il tema della negoziazione sia un tema con il quale dobbiamo tutti confrontarci quotidianamente, nella vita lavorativa come in quella privata. “In questo tipo di attività",  evidenzia Sher, "non ci sono né trucchi né scorciatoie, ma piuttosto moltissima ‘preparazione e sudore’, unici antidoti ad una relazione sterile di contrapposizione delle parti”.La relazione vincere-vincere, infatti, non è il punto di partenza di una trattativa, ma un possibile punto di arrivo, che necessita di numerosi accordi e step intermedi che vanno raggiunti passo dopo passo, anche laddove le condizioni appaiano avverse. Riferendosi all’intervento di Paoletti, Sher ha infine ricordato che la capacità di “pensare in grande” , ovvero in una prospettiva più ampia, è una caratteristica indispensabile per ritrovare costante motivazione ad un’arte che non può essere data per scontata.

Nell’ultima parte dell’incontro, sono stati numerosi gli interventi del pubblico, un segnale della particolare rilevanza che oggi riveste la tematica della negoziazione, intesa come strumento di flessibilità, indispensabile per assumere una reponsabilità attiva nel tessuto sociale in cui siamo inseriti