E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Tazza Tea Bag

    Tazza Tea Bag
    Prezzo: 10,00 €

    Vivi Appassionatamente, dillo da tutti! E se è vero che il buongiorno si vede dal mattino......

    approfondisci
  • Tazza: "La felicità altrui è..."

    Tazza: "La felicità altrui è..."
    Prezzo: 8,00 €

    Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza (MINI MUG) A colazione lasciati ispirare......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Prefigurare il futuro 2018: la conferenza di presentazione...

News

Bookmark and Share
Prefigurare il futuro 2018: la conferenza di presentazione ad Ascoli Piceno con il Patrocinio del Ministero della Salute
Prefigurare il futuro 2018: la conferenza di presentazione ad Ascoli Piceno con il Patrocinio del Ministero della Salute

di CIRO SCATEGNI

Dopo il grande successo del percorso 2017, che in 5 incontri ha contato oltre 400 presenze, siamo felicissimi di lanciare la seconda edizione di "Prefigurare il futuro: metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità”, che quest’anno coinvolge le comunità colpite dal sisma di Marche e Umbria.

Lunedì 19 febbraio 2018 alle ore 12.00 presso Palazzo dell’Arengo ad Ascoli Piceno, presentiamo la nuova edizione del progetto con una conferenza aperta a tutti e Patrocinata dal Ministero della Salute.

Intervengono Patrizio Paoletti, presidente della Fondazione; Tania Di Giuseppe, responsabile del progetto e coordinatrice della divisione di ricerca psico-pedagogica; Grazia Serantoni, psicologa, psicoterapeuta e ricercatrice; Guido Castelli e  Donatella Ferretti, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Ascoli Piceno; Aleandro Petrucci, sindaco di Arquata del Tronto; Antonella Baiocchi, assessore di San Benedetto del Tronto; Marzia Lorenzetti, presidente dell’Ordine degli assistenti sociali delle Marche; Domenico Fanesi, Ambito territoriale sociale 22; Marco Angelo Barioglio, Tavolo di coordinamento ASUR Area vasta 5.

REGISTRATI QUI ALLA CONFERENZA

Fortificare le persone, fortificare le comunità e i contesti: questo è l’ obiettivo del progetto, nato per consentire ad ogni persona di affacciarsi senza paura, ma con curiosità e meraviglia, ai preziosi tesori del nostro mondo interno. Il desiderio di continuare questo percorso insieme è stato espresso proprio dalle Istituzioni e dalle comunità dei territori colpiti dal sisma del 2016. L'intento è approfondire i temi lanciati durante la prima edizione: futuro, speranza, progettualità, resilienza.

Sono tantissime le novità di questa edizione, primo fra tutte il coinvolgimento delle comunità dell'Umbria, che vanno ad affiancarsi a quelle delle Marche.

7 gli incontri preparati dai professionisti dell’istituto di ricerca della Fondazione Paoletti aperti a tutti, che prederanno il via giovedì 1 marzo ad Ascoli Piceno. Il calendario completo è disponibile sul sito del progetto. Per iscriversi è sufficiente compilare il form sul sito:

PARTECIPA AGLI INCONTRI

Ciascun incontro affronterà temi specifici: dal funzionamento cerebrale al processo motivazionale, dalle dinamiche di relazione alle modalità con cui parlare ai bambini del terremoto. Inoltre, attraverso esperienze pratiche guidate, di gruppo e individuali, e tecniche psicologiche e di mindfulness, gli esperti della Fondazione offriranno ai partecipanti alcuni semplici strumenti per innalzare la qualità della vita e rafforzare le proprie capacità interiori, in primo luogo la resilienza. I temi del percorso 2018 sono stati individuati proprio sulla base delle interviste rilasciate dai partecipanti dell’anno scorso,oggetto di un’indagine quali-quantitativa pervalutare l’efficacia percepita degli incontri.L’analisi, condotta dal team scientifico della Fondazione in collaborazione con la psicologa e ricercatrice Grazia Serantoni, ha evidenziato le aree di bisogno e di maggiore interesse: la gestione delle emozioni, la resilienza e gestione degli eventi stressanti, le tecniche comunicative, le neuroscienze, la formazione esperienziale.

Oltre alla rinnovata partnership con i Comuni di Ascoli Piceno, Acquasanta Terme e Arquata del Tronto, quest’anno “Prefigurare il futuro” vede anche la collaborazione del Comune di San Benedetto del Tronto, di quelli umbri di Cascia e Preci, del tavolo di coordinamento ASUR(Area Vasta 5) e dell'Ambito Territoriale Sociale 22.